sault - lavanda

I campi di lavanda in agosto

Ovviamente agosto non è il mese migliore per andare a visitare i famosi campi di lavanda della Provenza. E altrettanto ovviamente, non aspettatevi di trovare in agosto quelle distese viola che si vedono in tutte le fotografie. Questo però vuole essere un post di incoraggiamento per chi si trova a passare da quelle parti proprio in agosto e vuole comunque fare un tentativo.
Se avete invece tempo e volete andare sul sicuro, il periodo migliore per visitare la Provenza è sicuramente metà luglio quando la fioritura della lavanda è al suo massimo.

Ma torniamo a noi. Quest’anno avevo in programma un tour dell’Alsazia e, avendo qualche giorno in più, ho voluto provare a vedere se avrei avuto fortuna.
A seconda delle zone periodi di fioritura sono diverse e, in alcune località, possono arrivare fino ai primi di agosto.

Dove trovare la lavanda

A Sault in particolare, si tiene ogni anno la festa della lavanda il 15 agosto, per questo motivo lasciano qualche campo ancora in fiore. Il mio consiglio è di sentire direttamente gli uffici del turismo per verificare in tempo reale se sia possibile trovare ancora qualcosa.

La strada che va da Digne-les-bains a Sault, oltre ad essere veramente molto bella, offre la possibilità di ammirare qualche campo ancora in fiore. Inoltre è bellissimo viaggiare con i finestrini aperti inebriati dal delicato profumo di lavanda! Io ci sono passata il 9 agosto e qualcosina sono riuscita a vedere. Non mi sentirei di dirvi di organizzare un viaggio volto solo a vedere la lavanda in questo periodo, ma se vi trovate a passare dalla Provenza vale la pena fare un tentativo.

sault - lavanda
Sault – Il cammino della lavanda © Mettersi in viaggio

Una buona idea è quella di percorrere il cammino della lavanda che parte proprio da Sault. Appena fuori dal paese, arrivate alla distilleria Vallon e parcheggiate la macchina: da lì parte un percorso segnato di 5,4km che vi porta proprio in mezzo ai campi. Devo dire che sono riuscita a vedere qualche distesa di lavanda e poi ne ho approfittato per visitare il paesino di Sault dove potrete acquistare anche qualche souvenir a tema. Io vi consiglio il particolare miele alla lavanda tipico di queste zone.

sault
Sault © Mettersi in viaggio

Alcuni consigli

  1. Non organizzate un viaggio in agosto solo per vedere la lavanda: piuttosto approfittatene per visitare i caratteristici paesini provenzali e considerate il campo di lavanda come un bel bonus.
  2. Cercate di percorrere le stradine secondarie che sono davvero panoramiche e offrono scorci meravigliosi.
  3. Provate la gastronomia locale: croissant e pain au chocolat per cominciare, ma anche il miele di lavanda, il torrone (nougat) di Sault, la tapenade (paté di olive) e le profumatissime erbe di Provenza.
  4. Se non avete fortuna con la lavanda visitate le gole del Verdon, dette il “Grand Canyon d’Europa”, un paradiso naturale per gli amanti del trekking, risultato dell’erosione millenaria del fiume Verdon che ha creato uno spettacolare passaggio attraverso le montagne.
There are 2 comments for this article
  1. Nicoletta Ottobre 2, 2018 10:54 am

    Non avevo la più pallida idea del fatto che i campi di lavanda si potessero, con un po’ di fortuna, vedere anche ad agosto! Questa è una bella notizia, perchè la Provenza è tuttora nella mia lista dei desideri!

    • Polly Ottobre 2, 2018 10:57 am

      Sì, ovviamente non è lo spettacolo che si trova a luglio, però se riesci ad andare proprio nei primissimi giorni di agosto e abbini anche qualche visita ai paesini, secondo me non te ne penti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.