parigi

5 posti dove mangiare a Parigi

Il titolo di questo posto potrebbe anche essere: “Come portare il proprio colesterolo ad un livello superiore in un solo weekend”. Se siete coraggiosi e la cosa non vi spaventa, continuate pure a leggere!

A Parigi ovviamente non mancano i posti dove mangiare: che sia una semplice baguette farcita o un ristorante di nouvelle cuisine, avrete l’imbarazzo della scelta.
Qualche volta però è difficile districarsi tra le tantissime offerte della città ed individuare i locali più autentici o quelli meno “acchiappaturisti”. Con questo articolo voglio consigliarvi alcuni dei miei posti del cuore della capitale francese.

parigi
Parigi © Mettersi in viaggio

Non sono i classici ristoranti o bistrot, ma delle chicche dove togliersi uno sfizio o fare il pieno di zuccheri!

Purtroppo ho scoperto che il mio posticino preferito in assoluto ha cambiato gestione, quindi non so se meriti ancora una visita. Peccato, perché per gli amanti del foie gras era davvero un paradiso!
Vi lascio lo stesso l’indirizzo così, se vi trovate in zona potete comunque verificare: Au Petit Sud Ouest, 46 avenue de la Bourdonnais, zona Tour Eiffel.

L’affineur affiné

Ovvero, il paradiso del formaggio! Intolleranti al lattosio state lontani.
Questo locale, non lontano da Pigalle, oltre ad essere un negozio di formaggi, dispone anche di una trentina di coperti per una gustosissima pausa pranzo o una cenetta romantica, magari dopo essere saliti fino alla Basilica del Sacré Coeur!
Si possono ordinare taglieri di formaggi (la scelta è davvero vasta) e salumi, tutti accompagnati da pane fresco e insalata verde. I vini in carta non sono molti, ma tutti decisamente ricercati.

L’affineur affiné
51 Rue Notre Dame de Lorette, Paris

Angelina

Angelina non è solo una pasticceria, ma è l’emblema del locale parigino di inizio novecento. Appena varcata la soglia della sede di rue de Rivoli non sarà difficile immaginare Coco Chanel mentre sorseggia un tè seduta a uno dei tavolini della meravigliosa sala ricca di stucchi e oro.

Parigi – Angelina © Mettersi in viaggio

Sedetevi anche voi al tavolo, magari allo stesso dove sedeva anche Marcel Proust e ordinate una deliziosa tazza di Chocolat Africain, rigorosamente con panna a parte e, perché no, concedetevi anche una bella colazione.
La petit-déjeuner Parisien comprende una spremuta d’arancia, un mini croissant, un pain au chocolat e un pain au raisins, un panino croccante, burro e vasetti di marmellata e miele, il tutto per 20 euro. Non regalata, certo, ma vi assicuro che li vale tutti.

Se proprio volete esagerare, provate anche l’altra specialità di Angelina, il Mont Blanc (9,3€), una bella bomba calorica che potrete smaltire salendo a piedi in cima alla Tour Eiffel.

Angelina
226 rue de Rivoli, Paris

Pierre Hermé

Decisamente il re dei pasticcieri, con lussuose boutique in tutto il mondo dove i suoi macaron sono presentati come se fossero gioielli.
I gusti sono tutti molto particolari e cambiano ad ogni stagione, un po’ come le collezioni di moda. Se capitate a Parigi in marzo durante il “jour du macaron”, preparatevi a lunghe file per entrare!

parigi - hermé
La coda da Pierre Hermé durante il “Jour du Macaron” © Mettersi in viaggio

Pierre Hermé
72 rue Bonaparte, Paris

Sadaharu Aoki

Una pasticceria giapponese a Parigi? No, un pasticcere giapponese a Parigi. Il che vuol dire ingredienti tradizionali giapponesi declinati su dolci francesissimi.

parigi - aoki
Parigi – Patisserie Sadaharu Aoki © Mettersi in viaggio

Il mio consiglio è di provare una delle sue monoporzioni particolarissime. Io ho assaggiato Zen, deliziosi strati di frolla al sesamo nero, pasta dacquoise al tè verde, biscuit dacquoise al tè verde, crema al sesamo, crema al cioccolato bianco, cognac, il tutto guarnito con un piccolo macaron al tè verde.
Da commuoversi.

Sadaharu Aoki
35 rue de Vaugirard, Paris

As du fallafel

Si trova in pieno Marais, il quartiere ebraico di Parigi, e di sicuro non è una location raffinata come le precedenti, ma vi assicuro che i suoi falafel sono divini. Mettetevi diligentemente in fila e ordinate una pita da asporto da gustare mentre passeggiate per i negozietti del quartiere: ringrazierete ogni minuto passato in coda!

As du fallafel
34 rue des Rosiers, Paris

 

Dai un’occhiata anche ai 5 posti dove mangiare a New York.

There is 1 comment for this article
  1. isabella Ottobre 1, 2018 9:10 am

    Non vedo l’ora di assaggiare i falafel 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.